L’attività dello studio si sofferma, in particolare, su tutte le problematiche riguardanti il momento patologico del rapporto matrimoniale, curando le incombenze che conducono alla separazione dei coniugi, nonché all'eventuale successiva fase del divorzio. L’assistenza legale fornita in questo settore dallo Studio Legale Nobili, si realizza prestando scrupolosa attenzione ai problemi relativi all'affidamento della prole, connotandosi per il costante interesse verso tutte le questioni sottese alla continua evoluzione degli istituti giuridici in materia.

 

Lo studio si occupa altresì delle unioni civili. Tale istituto prevede che due persone maggiorenni, anche dello stesso sesso, si costituiscono mediante dichiarazione di fronte all'ufficiale di stato civile ed alla presenza di due testimoni. L’atto è registrato nell'archivio dello stato civile. Le parti possono stabilire, dichiarandolo all'ufficiale dello Stato Civile, di assumere un cognome comune, scegliendo tra i loro cognomi o di anteporre o posporre al cognome comune il proprio. Con la costituzione dell’unione civile le parti acquistano gli stessi diritti e doveri. L’attività dello studio si concentra tanto sulla fase prodromica rispetto alla stipula dell’unione civile – e, dunque, relativa all'attività di consulenza prestata a chi volesse meglio approfondire gli aspetti della nuova normativa – quanto sulla fase patologica, ovvero allo scioglimento dell’unione civile.

Ti risponderemo al più presto

Per favore, inserisci il codice:

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

**Gentile Cliente, informiamo che i Suoi dati raccolti saranno trattati esclusivamente allo scopo di evadere la Sua richiesta ed in conformità alle vigenti Leggi in tema di tutela dei dati personali, essi non saranno diffusi o trasmessi a terzi per nessun motivo.

Informazione Giuridica - AvvocatoAndreani.it Risorse Legali

La Suprema Corte si pronuncia sull'ingiustificata riduzione dell'assegno di mantenimento (ven, 27 mar 2020)
La Suprema Corte si pronuncia sull'ingiustificata riduzione dell'assegno di mantenimento Avv. Federica Ascione. Con l'ordinanza n. 7134/2020, depositata il 13/3/2020, la Corte di Cassazione torna a pronunciarsi sul tema del mantenimento dei figli, laddove entrambi i coniugi abbiano redditi equivalenti. E' stata così cassata, con rinvio, una sentenza della Corte di Appello che aveva ridotto l'importo dell'assegno di mantenimento a carico del padre di una bambina. La vicenda, in particolare, riguarda l'azione giudiziaria intrapresa da una madre che si era rivolta al ...
>> leggi di più

Brevi riflessioni in tema di diritto di visita ai tempi dell'emergenza coronavirus (Thu, 26 Mar 2020)
Brevi riflessioni in tema di diritto di visita ai tempi dell'emergenza coronavirus Avv. Antonella Saccomani. L'emergenza sanitaria che sta colpendo il nostro Paese in questi giorni e i conseguenti provvedimenti adottati dal Governo, portano con sé alcune ormai note problematiche in tema diritto di famiglia. Come si concilia il diritto di visita del genitore non collocatario con i provvedimenti che limitano la libertà di spostamento degli individui nell'interesse della salute pubblica? A tale domanda ha puntualmente dato risposta il Tribunale di Milano, Sez. IX civile, con ...
>> leggi di più

Diritto agli alimenti: il presupposto dello stato di bisogno non coincide con la difficolta' economica (Wed, 25 Mar 2020)
Diritto agli alimenti: il presupposto dello stato di bisogno non coincide con la difficolta' economica Avv. Anna Andreani. Con la sentenza n. 1096/2019 il Tribunale di Agrigento individua e chiarisce quali siano i presupposti per il riconoscimento del diritto agli alimenti ex art. 433 c. c. Il caso: La sig. ra X conveniva in giudizio il figlio Y in quanto soggetto obbligato ai sensi degli artt. 433 e ss. c. c. e chiedeva al Tribunale di condannare quest'ultimo alla corresponsione, in proprio favore, di un assegno mensile di Euro 500,00. La ricorrente deduceva che dopo la morte della sorella, la quale provvedeva ...
>> leggi di più